Jacopo Jenna

Jacopo Jenna

Venerdì 12 ottobre, ore 19
Teatro Massimo (sala M2)

 

Désir Mimétique

Progetto di: Jacopo Jenna

 

Il titolo prende liberamento spunto dal concetto di desiderio mimetico elaborato dell’antropologo francese René Girard, il quale ha trovato nella dinamica dell’imitazione la forza che innerva le azioni umane. Questo progetto pone l’attenzione sulla percezione di alcuni elementi legati alla danza contemporanea, a partire dall’imitazione, come categoria necessaria per l’incorporazione della danza e la trasmissione culturale. Si analizza come le informazioni e le qualità di movimento siano riprodotte o trasferite da una persona all’altra attraverso un processo memetico.

[La memetica postula il meme come l’unità fondamentale nell’evoluzione sociale, un processo che viene trattato come tecnicamente equivalente all’evoluzione biologica e genetica. Il termine è stato coniato da Dawkins, per analogia con “gene”; indica una unità di informazione intellettuale o culturale, che sopravvive abbastanza per essere riconosciuta come tale, e che può passare da una mente all’altra.]

ll laboratorio si concentra su principi semplici come la copia, la trasformazione e la ricomposizione sviluppandosi in due fasi, partendo da un primo momento esperienziale dedicato alla pratica, intesa come strumento creativo e compositivo. I movimenti, talvolta complicati o astratti, mutano in una nuova danza in cui l’errore diventa un elemento di novità che trasforma il processo di imitazione nella creazione di qualcosa di nuovo ed inaspettato.

In collaborazione con Tuttestorie e Sardegna Teatro

 

Presentazione dell’esito del laboratorio con Jacopo Jenna e Laura Mereu, docente dell’Istituto Comprensivo via Stoccolma, coordinati da Momi Falchi

 

 

Foto: Martino Margheri

 

 

Competenze

Postato il

20 settembre 2018